QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SIENA
Oggi 10°14° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
giovedì 14 dicembre 2017

Cronaca mercoledì 15 novembre 2017 ore 18:27

Morte di Rossi, aperti due nuovi fascicoli a Siena

La procura senese, dopo aver archiviato per due volte come suicidio la morte dell'ex capo comunicazione di Mps, valuta l'apertura di nuove indagini

SIENA — Nuove testimonianze e dichiarazioni diffuse nelle ultime settimane da stampa e tv (vedi qui sotto gli articoli collegati) hanno portato la procura di Siena ad aprire due nuovi fascicoli sulla morte dell'ex responsabile dell'area comunicazione del Monte dei Paschi David Rossi, avvenuta il 6 marzo del 2013 e già archiviata per due volte come suicidio. Rossi precipitò dalla finestra del suo ufficio nella sede di Mps.

I nuovi fascicoli sono relativi, al momento, a fatti non costitutenti notizia di reato e serviranno a raccogliere elementi concreti per riaprire per una terza volta le indagini. In questo contesto sono stati ascoltati nei giorni scorsi Lorenza Pieraccini, ex segretaria dell'ex amministratore delegato della banca Fabrizio Viola, Valentino Fanti, ex segretario del vecchio presidente di Mps Giuseppe Mussari, Luca Goracci, avvocato dei familiari di Rossi, da sempre convinti che il loro congiunto non si sia tolto la vita.

Anche il Consiglio Superiore della Magistratura (Csm) sta valutando se indagare due magistrati senesi in relazione alle inchieste sulla morte di Rossi, il procuratore Salvatore Vitello e il presidente del tribunale Roberto Carrelli Palombi, su richiesta del membro laico di Forza Italia Pierantonio Zanettin. Al centro dell'istanza di Zanettin sempre l'ex segretaria di Viola Lorenza Pieraccini, presente nella sede del Monte dei Paschi il giorno del decesso di Rossi. La donna ha dichiarato di non essere mai stata ascoltata dai pm senesi ma nel decreto di archiviazione dell'inchiesta su Rossi il gip Malavasi l'ha inserita fra i testimoni sentiti dalla procura.

Su quanto segnalato da Zanettin ha aperto un'inchiesta sui magistrati di Siena anche la procura di Genova che sta indagando anche su presunti festini a cui avrebbero partecipato politici e magistrati senesi e in qualche modo collegabili alla morte di David Rossi. A fare riferimento ai festini è stato l'ex sindaco di Siena Pierluigi Piccini in un'intervista rilasciata alla trasmissione tv Le Iene.

Proprio domani la prima commissione del Csm ascolterà in audizione il procuratore di Genova Francesco Cozzi. In questo caso però l'audizione avverrà nell'ambito di una pratica a tutela dei magistrati di Siena richiesta dalla presidente della Corte di appello di Firenze Margherita Cassano e dal procuratore generale di Firenze Marcello Viola.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità