QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SIENA
Oggi 10° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
mercoledì 20 novembre 2019

Cronaca giovedì 07 luglio 2016 ore 16:38

Noto imprenditore condannato dalla Corte dei Conti

Aldo Berlinguer aveva fondato una società di consulenza con sede a Siena poi spostata in Sardegna dove aveva acquistato, con fondi pubblici, una villa



SIENA — Aldo Berlinguer è molto conosciuto a Siena: rampollo della dinastia  Berlinguer, figlio dell’ex rettore dell’Università senese, nominato nel 2002 nel  consiglio di amministrazione dell’aeroporto di Siena fino al 2007, nel cda anche di Mps e di Banca Antonveneta.

E' arrivata la notizia della condanna da parte della Corte dei Conti al risarcimento di 819 mila euro in favore del Ministero dello sviluppo economico, ritenendo l'imprenditore “l’ideatore” e “il filo conduttore” di un “vicenda illecita” sfociata nella “indebita erogazione di un finanziamento ministeriale”.

Berlinguer aveva infatti fondato una società di consulenza, la Slc Service, che avrebbe dovuto avere sede a Siena, inizialmente, e poi trasferita in Sardegna. Una società di fatto mai operativa ma che aveva beneficiato di contributi pubblici erogati dal Ministero dello sviluppo economico perchè in Sardegna appunto la società sarebbe cresciuta in una zona depressa.

Non solo, Berlinguer aveva comprato e ristrutturato, sempre con fondi pubblici, una villa che sarebbe dovuta essere la sede di suddetta società e che poi è diventata sua abitazione.

Nella causa penale il Tribunale di Siena ha dichiarato la prescrizione del reato di “truffa aggravata per conseguire erogazioni pubbliche”.



Tag

Trenta e la casa da ministra: «Mio marito rinuncia all'alloggio, lasceremo nel tempo per fare il trasloco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità