comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:SIENA9°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
mercoledì 02 dicembre 2020
corriere tv
Il ministro Speranza comunica nuove misure per fronteggiare l'emergenza Covid: la diretta video dell'intervento in Senato

Attualità venerdì 03 luglio 2020 ore 16:57

Rete Ictus, a 5 ospedali toscani il premio Angels

Il prestigioso premio all'ospedale di Careggi e Siena, al Santo Stefano di Prato, al Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri e al Santa Maria Nuova



SIENA — Cinque ospedali toscani premiati per i loro risultati nella cura dell'Ictus ischemico acuto. L'importante riconoscimento arriva dal World Stroke Organization. Gli ospedali toscani premiati fanno parte della Rete Ictus toscana e hanno ricevuto il prestigioso premio Angels, che annovera più di 4000 ospedali stroke in Europa ed è ufficialmente accreditato presso la World Stroke Organization e la European Stroke Organization. 

Gli ospedali premiati sono quelli delle Aziende ospedaliero universitarie di Careggi e Siena, il “Santo Stefano” di Prato, il “Santa Maria Annunziata” di Ponte a Niccheri e il “Santa Maria Nuova” dell’Asl centro.

La graduatoria dei premiati vede la Toscana in testa con 5 riconoscimenti, seguono l’Emilia Romagna e il Lazio con 2 premi ciascuna e poche altre regioni italiane con 1 solo riconoscimento.

La Rete Ictus tempo dipendente è stata creata nel 2015 e il numero dei pazienti trattati è passato dai 669 ai 989 del 2016, ai 1.078 del 2017, ai 1.312 del 2018 fino ai 1.609 del 2019. 

La Rete Ictus è una delle reti cliniche tempo dipendenti che sono state attivate in Toscana per consentire a tutti i pazienti la migliore assistenza nel più breve tempo possibile con l’obiettivo di ridurre mortalità ed esiti permanenti.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS