Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:35 METEO:SIENA20°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni comunali, il Pd ha vinto ma la battaglia per le Politiche sarà diversa

Elezioni venerdì 17 settembre 2021 ore 18:00

Verso il voto, a tu per tu con Marrocchesi Marzi

Infrastrutture, priorità e futuro di Siena. Il candidato del centrodestra sviscera i punti salienti del suo programma. Stoccata al Pd



SIENA — Il 3 e 4 ottobre i cittadini di Siena e di 34 Comuni della provincia saranno chiamati alle urne per le elezioni suppletive parlamentari. Il collegio è Toscana 12 e la chiamata alle urne si è resa necessaria dopo che Pier Carlo Padoan, eletto alla Camera dei deputati in quota Pd, ha rassegnato le dimissioni per andare a guidare il Cda di Unicredit.

Per contendersi questo collegio il centrosinistra ha spiegato l’artiglieria pesante candidando il segretario nazionale del Pd Entico Letta, mentre il centrodestra ha puntato su un personaggio espressione del territorio, Tommaso Marzi Marrocchesi.

Marzi Marrocchesi lei è un civico che ha deciso di correre sotto le insegne del centrodestra, come si definirebbe?

Mi definisco un cittadino senese: tutta la mia formazione culturale è avvenuta a Siena. Ma sono una persona concreta, e vorrei guardare ai fatti. I quali parlano chiaro. Mi meraviglio che il segretario del PD abbia la faccia tosta di candidarsi qui e di raccontarci le barzellette.

Quali sono le priorità per Siena e il circondario provinciale?

Serve attenzione al turismo, alla qualità della vita, ai servizi pubblici. Tutto ciò deve essere adeguato ed in linea con la nostra storia, con la civiltà della nostra gente. Abbiamo un'arretratezza su molti fronti, da recuperare. Le cause di questo gap hanno un nome e un cognome: Partito Democratico. E parlo di quel sistema di connivenza omertosa di partito alla base della loro struttura di governo.

E sulle infrastrutture cosa dice? Che ruolo hanno e devono avere per lei?

Sono fondamentali. Se le condizioni delle nostre infrastrutture, come della digitalizzazione, sono in stato di abbandono è perché chi ha governato non se ne è mai occupato.

Vorrei una fermata dell'Alta Velocità sulla sua linea di competenza, come la Media Padana, in un luogo da individuare, che sia collegata con il treno regionale e che serva da scambio intermodale. Un punto fermo che possa servire tutta la zona a Sud di Siena e aiutare a decongestionare la nostra viabilità.

Occorre con urgenza un censimento dei tanti piccoli “Ponti Morandi” che costellano la provincia e il territorio.

Da Sinalunga a Pienza, la strada è costellata da semafori a senso alternato, con 7-8 km senza segnale di telefono. Siamo alle porte di Montalcino, o nel Chianti, o a Montepulciano, eccellenze delle nostre filiere agroalimentari con turisti da tutto il mondo che hanno difficoltà non solo a connettersi, ma perfino a concludere una telefonata.

Dobbiamo diventare attrattivi per imprese e famiglie, e questo lo si ottiene con infrastrutture decenti.
Letta apre bocca ma non sa cosa dice, lui non conosce il territorio. Parla del raddoppio della linea ferroviaria. Un progetto quasi impossibile da realizzare e comunque con tempi biblici di attuazione. Noi vogliamo l'elettrificazione della Empoli – Siena, operazione rapida e sostenibile che renderebbe più frequenti le corse e le fermate.

Il treno diesel per arrivare a velocità di crociera, impiega molto più tempo del treno elettrico. Questo cambio significherebbe ridurre le percorrenze e aumentare le corse, un'opera pubblica realizzabile all'interno del PNRR e nel tempo di una legislatura.

Lei è stato molto duro con la candidatura Letta, al di la dello scontro politico le sue parole sono sempre state forti e critiche.

Enrico Letta è il segretario del partito che ha impoverito Siena, con che faccia si presenta qui? Chi intende prendere in giro con il taroccamento del suo simbolo? Letta non è abituato a “camminare le lastre” (le strade della città ndr).
Io vivo a Siena e amo il mio territorio. A prescindere da come vada la tornata elettorale la mia casa è e continuerà ad essere questa.
Letta oggi chiede i voti, domani se ne andrà chissà dove. Chiedete ai pisani da quanti anni non lo rivedono in città, oppure ai parigini prima sedotti e poi abbandonati.

Marzi Marrocchesi, quale è il suo punto di vista sul MPS?

Non vorrei parlare del tema tecnico, già affrontato. Sappiamo che Unicredit vuole la parte buona della banca per il Centro - Nord, e MCC invece vorrebbe la parte buona della banca collocata a Sud, per costruire la banca del Meridione. A me sembra più uno scambio politico per le successive elezioni tra Letta, Conte e Di Maio. Siena usata come oggetto di scambio?

Io auspico un iter parlamentare dove la verità venga fuori e dove venga scongiurata la svendita della banca e del marchio.

In caso contrario mi preoccupa molto l'impatto che questa sciagurata operazione potrebbe avere sul territorio: ovvero 2mila posti di lavoro in meno e un danno per tutti i cittadini, anche per chi non lavora in banca. Ma ricordiamoci come siamo finiti con il Monte in queste condizioni. Dove era Letta, parlamentare e poi Presidente del Consiglio, quando si svendeva e si facevano certe operazioni a MPS? Davvero lui ed i suoi hanno la faccia tosta di ripresentarsi come coloro che possono risolvere il problema?

Il futuro di Siena da dove passa?

Dal completamento dei cantieri incompleti e incompiuti per colpa loro. Ad una fermata di Alta Velocità tra la Valdichiana Aretina e quelle Senese, ad una digitalizzazione capillare del territorio, che raggiunga non solo l'80% della popolazione, ma anche l'80% del territorio.

Fare in modo che Siena diventi sede stabile del Polo delle Scienze della Vita, interrompendo il continuo scippo da parte di Firenze di risorse ospedaliere e di ricerca e supporto.

Lavorare per sfruttare al meglio le risorse europee, agganciandole a progetti realizzabili, semplificando le norme, rendendo questi fondi accessibili a tutti, e non a chi conviene al Partito. Impedendo alla Regione Toscana di fare del male al nostro territorio, sempre in secondo piano.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il virus è stato riscontrato in 4 Comuni. Tra i nuovi contagiati molti 40enni. Aumentano i ricoverati a "le Scotte"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Lavoro

Attualità

Attualità