Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:00 METEO:SIENA15°31°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
martedì 18 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il caffè costa troppo e il cliente getta bicchiere in faccia alla cameriera. Che si vendica così

Attualità venerdì 28 gennaio 2022 ore 19:25

Polmoni compromessi da mesi di Covid ma il trapianto lo salva

Il paziente trapiantato con l'équipe medica
Il paziente trapiantato con l'équipe medica

Per la prima volta in Italia è stato fatto un intervento su un paziente che per 6 mesi ha necessitato di circolazione extracorporea di ossigeno



SIENA — È stato effettuato nell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, il primo trapianto di polmone su un paziente che ha necessitato per 6 mesi della circolazione extracorporea a causa della patologia cui era affetto: fibrosi polmonare irreversibile post Covid-19

Si tratta del primo caso in Italia e di uno dei primi al mondo. Il paziente, un sacerdote missionario che aveva contratto il SARS-CoV-2 mentre era in Africa, aveva sviluppato un’insufficienza respiratoria per cui, rimpatriato in Italia, era stato ricoverato in terapia intensiva a Careggi dove, a causa del peggioramento progressivo delle condizioni cliniche, era stato necessario il supporto di ossigenazione extracorporea grazie al Team ECMO dello stesso ospedale fiorentino. 

Dopo 5 mesi di supporto extracorporeo il quadro polmonare è progressivamente peggiorato per cui l'uomo è stato inserito in lista per un trapianto di polmone.

A Novembre il paziente è stato sottoposto al trapianto di entrambi i polmoni grazie a una donazione proveniente dall’Emilia Romagna. 

L’intervento è stato effettuato dal direttore della Uosa Trapianto di Polmone, professor Luca Luzzi e dai chirurghi della Uoc Chirurgia Toracica, diretta dal professor Piero Paladini

Al termine dell’intervento il paziente è stato trasferito nel reparto di Anestesia e Rianimazione Cardio-Toraco-Vascolare per le cure intensive. 

Già dopo le prime 24 ore post trapianto non è stato più necessario il supporto extracorporeo e progressivamente il paziente ha sospeso la ventilazione meccanica fino a raggiungere la completa autonomia respiratoria 

Dopo la riabilitazione il paziente è stato dimesso in questi giorni e indirizzato ad un altro centro di riabilitazione specializzato. È il terzo paziente in Italia trapiantato per fibrosi post Covid-19 ma è il primo a ricevere il trapianto dopo un tempo così lungo di circolazione extracorporea e tra i pochissimi descritti nel mondo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sarà piuttosto breve ma molto intensa la prima forte ondata di calore portata in Toscana dall'anticiclone. Quando? Lo rivelano gli esperti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità