Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:54 METEO:SIENA19°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
mercoledì 24 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
«Il Papa sarà qui da noi a Bagdad il 5 marzo: una visita eccezionale. Porterà conforto e speranza in Iraq»

Attualità sabato 16 gennaio 2021 ore 08:43

Ecco il portale per visitare Siena e il territorio

Presentato www.stradedisiena.it e le relative pagine social. Protocollo d'intesa tra quattro associazioni. Sul sito itinerari e strutture ricettive



SIENA — Ecco www.stradedisiena.it, il nuovo progetto 2.0 nell'ambito della gestione associata Terre di Siena Slow che interessa 28 Comuni della Provincia e con Siena capofila.

Alla sua realizzazione, avvenuta anche grazie alle risorse messe a disposizione dalla Regione Toscana, hanno partecipato quattro associazioni del territorio: FIAB Siena, Fondazione L'Eroica, ARI Audax e Bici Club Terre di Siena con la sottoscrizione di uno specifico protocollo di intesa. 

Il fulcro del progetto ha visto la realizzazione di un nuovo sito internet www.stradedisiena.it e dei relativi canali social: Facebook e Instagram. Un luogo digitale che vuole essere il punto di riferimento per visitare in maniera attiva Siena e il suo territorio, valorizzando i cammini e il cicloturismo in particolare. 

In questa versione di lancio sono stati inseriti, in primis, gli itinerari della Via Francigena e della Via Lauretana, a sottolineare l'importanza dei due cammini di interesse nazionale, che vedono Siena al centro. Un piano che sarà implementato con l’aggiunta, nel corso del 2021, di altri percorsi, almeno 20, a partire proprio da quello permanente dell'Eroica.

Tutti gli itinerari saranno compatibili con l'ultimo aggiornamento del Masterplan della mobilità dolce della Provincia di Siena e per ognuno saranno indicati in mappa i servizi utili, in particolare per il turista delle due ruote, quali il ciclo officine e le attività di noleggio bici. Un'intera sezione sarà poi dedicata all'enogastronomia attraverso specifici protocolli di intesa che porteranno sul sito anzitutto le cantine bike friendly presenti sul territorio. Un'altra parte punterà, invece, sull'interazione tra treno e bicicletta.

Circa 100 le strutture ricettive coinvolte, delle quali 25 sono già state certificate e sono presenti sul sito, attraverso l'interazione con il portale Visit Tuscany di Regione Toscana, mentre altrettante sono in via di certificazione.

La formazione ha anche interessato più di 100 professionisti tra architetti, geometri, dottori agronomi e periti edili attraverso la collaborazione con i rispettivi Ordini e Collegi professionali. Queste figure, già presenti sul sito con i propri recapiti, costituiranno un serbatoio di conoscenza a disposizione di tutte quelle aziende che vorranno intraprendere il proprio percorso in questo settore, adeguandosi al disciplinare.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca