Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:31 METEO:SIENA-1°7°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
I consigli estetici di De Luca a Bonaccini: «Lo voto, ma spunti quella barba e si tolga gli occhiali a goccia»

Attualità venerdì 20 gennaio 2023 ore 10:03

Crowfunding dal basso aiuta un imprenditore

Un'azienda agricola ha rivitalizzato un'area abbandonata, adesso il titolare Lorenzo Costa ha chiesto aiuto ed è stato un successo



GAIOLE IN CHIANTI — Trovare persone che credano in un sogno è sempre più difficile, soprattutto in tempi di crisi come quello che stiamo vivendo. Eppure per Lorenzo Costa, progettista in permacultura, agricoltore di Gaiole in Chianti e titolare dell’azienda agricola “La Scoscesa”, è andata proprio così. Sono infatti trascorsi appena tre giorni dal lancio della campagna di raccolta fondi “La Scoscesa: finiamo l’annesso agricolo” attiva su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation, che è già stato raggiunto e superato l’obiettivo di raccolta prefissato.

Segno che la solidarietà paga, se i progetti sono quelli giusti, che nascono dal cuore e dall’impegno di chi ci crede. Lorenzo lo sa bene, dato che dal 2018, anno in cui è nato il progetto, è riuscito a trasformare 9 ettari di terreno agricolo abbandonato da trent’anni in un’azienda agricola vera e propria.

La campagna di raccolta fondi nasce dall’intento di completare l’annesso agricolo della Scoscesa, un fabbricato di 50 mq che fungerà da laboratorio di trasformazione, ufficio con biblioteca e spogliatoio con bagno. Nello specifico, i fondi raccolti serviranno a completare gli arredi e le finiture esterne e realizzare l’allaccio alla rete idrica. La spesa complessiva per tutti questi interventi sarà di 8mila euro: la metà Lorenzo li pagherà di tasca propria, mentre per l’altra metà si è affidato al crowdfunding. Una scommessa che si è rivelata vincente, visto il boom di donazioni in così poco tempo. La campagna, tuttavia, è ancora attiva e si può offrire il proprio contributo, permettendo così a Lorenzo di risparmiare fondi che potranno essere stanziati in altre migliorie per l’azienda agricola.

Non mancano, per chi sceglierà di sostenere l’iniziativa, le ricompense speciali che Lorenzo ha messo in palio, dalle verdure in agrodolce, spedite direttamente a casa propria, fino al weekend per due persone nella fattoria.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno