comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SIENA
Oggi 20°33° 
Domani 20°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
martedì 11 agosto 2020
corriere tv
Ponte sullo Stretto, Conte: «Bisogna pensarci, ipotesi di una struttura sottomarina»

Politica domenica 04 dicembre 2016 ore 09:10

Enrico Tucci si dimette dal consiglio comunale

Una lunga lettera di saluti postata sui social network di congedo. Tucci sceglie la professione medica e rinuncia alla politica



SIENA — Al posto di Enrico Tucci in consiglio comunale nella lista Cittadini di Siena, dove era stato eletto, entrerà Enzo De Risi.

Ecco che cosa ha scritto Tucci ai senesi:

"Lettera aperta agli elettori di Cittadini di Siena
Carissimi amici,
non finirò mai di ringraziarvi per quanto avete fatto nel 2013 assicurando alla lista Cittadini di Siena e a me come candidato sindaco un risultato lusinghiero quanto insperato, viste le difficilissime circostanze in cui ci siamo trovati ad operare. Una volta in consiglio comunale ho agito per realizzare comunque, anche se dell’opposizione, il nostro programma elettorale. Abbiamo riportato qualche piccolo ma significativo successo come l’approvazione all’unanimità del codice etico Carta di Pisa (naturalmente poi allegramente disatteso per primo dal sindaco) usufruendo per la prima volta nella storia del comune di Siena dello strumento della delibera consiliare. Abbiamo anche con la nostra azione costretto la maggioranza ad impegnarsi sulla video sorveglianza che cominceranno infatti ad istallare nei prossimi mesi. Su tanti altri argomenti di vario impatto abbiamo contribuito, il più delle volte in sintonia con Sinistra per Siena e col Movimento 5Stelle, e spesso anche con altri esponenti della variegata opposizione, a tamponare i danni inflitti a Siena da una maggioranza particolarmente incapace. È stato invece un completo fallimento il grandissimo impegno profuso in commissione cultura e in consiglio sul Santa Maria della Scala, ridotto alla fine ad essere un ufficio del Comune (esattamente quello che tutti, a parole, volevano evitare), così come il tentativo, esercitato anche in maniera trasversale con alcuni esponenti della maggioranza, di incidere positivamente sulle scelte strategiche del Policlinico che purtroppo pare invece avviato ad una decadenza inarrestabile.

Nel frattempo l’azione di governo della giunta Valentini che, come ho affermato più volte in consiglio, amministra Siena come se fosse una Monteriggioni solo un po’ più grande, ha conseguito qualche risultato solo su una parziale riduzione del debito (a spese ovviamente dei cittadini), mentre in ogni altro ambito è stata sostanzialmente tesa al mero galleggiamento anche a causa di una cronica litigiosità della maggioranza.

Su Montepaschi e Fondazione non argomento per carità di Patria, ma Valentini è stato talvolta dannoso, il più delle volte sicuramente irrilevante quanto loquace.

In questo contesto confesso di essermi sentito stanchissimo in questo ultimo anno anche perché sul fronte lavorativo la nascita della nuova grande USL ha comportato da qualche mese per me un più intenso impegno gestionale che mi costringe a dividermi tra Grosseto, Arezzo e Valdarno.

In questa situazione mi sono trovato a dover scegliere e poiché ritengo con convinzione di poter essere molto più utile alla comunità, anche senese, come medico esperto che come consigliere comunale ormai demotivato ho scelto di dimettermi dal consiglio.

Confesso di aver preso questa decisione anche in considerazione del fatto che mi subentra una persona in cui ripongo la massima fiducia, il caro amico Enzo De Risi, storico esponente di Pietraserena, in virtù dell’eccellente risultato conseguito in termini di preferenze nel 2013. Sono sicuro che Enzo potrà continuare meglio di me, col giusto entusiasmo e la determinazione che certo non gli manca, la nostra avventura in consiglio ed avviare il percorso che renda finalmente possibile nel 2018 un radicale cambiamento della classe dirigente della nostra Città. Mi ritiro dal consiglio e dall’agone elettorale (anche per sopraggiunti limiti di età e avendo svolto due mandati), ma rimango a disposizione per un progetto che porti forze nuove e non compromesse al governo di Siena, e possibilmente anche all’opposizione.

Vi prego di scusarmi se vi ho deluso, ma credetemi è la soluzione migliore per non disperdere il vostro grande e disinteressato impegno.

Vi abbraccio uno ad uno.
Enrico Tucci"



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità