QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SIENA
Oggi 15°22° 
Domani 13°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
lunedì 14 ottobre 2019

Attualità lunedì 15 luglio 2019 ore 11:13

Extracomunitari nella Polizia Municipale

Il bando del Comune di Siena che si chiude giovedì li prevede. A Milano hanno corretto l’errore



SIENA — Giovedì prossimo, 18 luglio, è l’ultimo giorno per la presentazione di domande al pubblico concorso bandito dal Comune di Siena per l’assunzione di sette unità di personale nel profilo di istruttore di polizia municipale con riserva di un posto a favore dei volontari delle Forze Armate e di due posti a favore del personale in servizio con contratto a tempo indeterminato del Comune di Siena.

Gli ammessi al concorso, oltre alla dimostrazione della mancanza di carichi penali e del godimento dei diritti politici come in uso, dovranno sostenere prove di idoneità fisica e prove di esame di una certa complessità.

Il concorso è aperto a tutti i cittadini italiani e comunitari, ma possono partecipare, altresì, i cittadini extracomunitari che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria o, in alternativa, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente e, contemporaneamente, siano familiari di cittadini degli Stati membri dell’Unione europea.

Per quest’ultima indicazione che viene disciplinata dal comma 1 dell’articolo 1 del bando di concorso, stante il fatto che non sono note intervenute modifiche del bando stesso, il Comune di Siena è a rischio di vizi di una certa importanza.

L’attribuzione della qualifica di agente di pubblica sicurezza ai sensi dell’art 5 della legge quadro 65/86 sull’Ordinamento della Polizia locale ha l’effetto di abilitare alle funzioni pubbliche previste dallo stesso articolo e all’esercizio dei connessi poteri, funzioni che rientrano tra quelle indicate dall’art. 2, comma 1, Iett . a), del DPCM 174/94. Perplesso su questo punto, il Comune di Milano, tra gli altri, ha chiesto un’interpretazione al prefetto del capoluogo meneghino che con parere n. 132710/2019 ha risposto che, come chiarito anche dal Ministero dell’Interno, il conferimento della qualifica di agente di pubblica sicurezza può avvenire soltanto nei confronti di cittadini italiani.

Per questa ragione, il Comune di Milano ha corretto il proprio bando dopo il 19 giugno riducendo la possibilità di essere ammessi al concorso ai soli cittadini italiani. Nulla di ciò invece sembra essere avvenuto a Siena.



Tag

Russia, Berlusconi: «Neanche Salvini ha tolto le sanzioni»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità