Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:45 METEO:SIENA8°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
mercoledì 26 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Dobbiamo chiuderci in una stanza a pane e acqua per la soluzione»

Attualità sabato 27 novembre 2021 ore 10:00

Le imprese edili pronte ad assumere

Boom di cantieri ma mancano i lavoratori nel settore. Ance Siena attiva una campagna di sensibilizzazione



SIENA — Col superbonus e il Pnrr sono letteralmente spuntati molti interventi di ristrutturazione, ma manca la mano d'opera. "Vieni a lavorare in edilizia" Si chiama così la campagna di sensibilizzazione, la prima nella sua storia, sul tema del lavoro promossa da Ance Siena per combattere quello che il presidente Giannetto Marchettini definisce "Il paradosso dell'edilizia, il cui forte sviluppo è minacciato dalla mancanza di lavoratori".

La crescita, del comparto fino ai livelli antecedenti la crisi del 2008. Tuttavia, per tanti nuovi cantieri che nascono, mancano operai generici e tecnici specializzati. Uomini e donne, perché lavorare in questo settore oggi non vuol dire solo sicurezza, giuste remunerazioni e fatica; molti settori, dall’edilizia acrobatica, al restauro ed altri, offrono interessanti occasioni alla manodopera femminile». Una campagna che coinvolge tutto il territorio dal nord al sud della provincia.

I dati della Cassa Edile, infatti, evidenziano ad oggi crescono cantieri e occupati. Ma non va tutto bene perché, aggiunge Marchettini, "il nostro mercato ha esaurito le risorse nonostante l’importante sostegno fornito dai lavoratori immigrati. Ecco perché, tanto più in un momento in cui lo scenario provinciale beneficia di un forte sviluppo grazie ai progetti delle amministrazioni locali, investiamo in questa campagna a tappeto nel territorio per raggiungere e convincere nuovi lavoratori. L’altra azione riguarda le collaborazioni e partnership di Ance Siena con enti e associazioni che possono condividere il nostro impegno".

La penuria di addetti rischia di limitare la ripresa. Per tanti cantieri aperti, che per rientrare nei benefici dovranno essere conclusi entro i termini, molti sono fermi sulla scrivania delle nostre imprese edili. Ma resta alta anche la disoccupazione, segno che non c'è attrattiva per questo settore. Con il sostegno di questa nuova campagna, attraverso la Scuola Edile si vanno ad intercettare le persone interessate. La crescita è un segnale positivo per l'economia del territorio dopo la crisi degli ultimi anni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una serata di follia per un bengalese di 31 anni che ha molestato numerose donne in diversi esercizi di Siena
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità