Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:SIENA7°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
giovedì 09 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Patrick Zaki di nuovo a casa: «Grazie Italia, voglio tornare presto. Aspettatemi»

Attualità martedì 19 ottobre 2021 ore 09:48

La Protezione civile scende nelle piazze senesi

‘Io non rischio’ la campagna per le buone pratiche domenica nel capoluogo, a San Rocco a Pilli e Vescovado di Murlo per incontrare i cittadini



SIENA — Volontariato di protezione civile, istituzioni e mondo della ricerca scientifica tornano in piazza per diffondere la conoscenza dei rischi naturali nel nostro Paese e delle buone pratiche di protezione civile. Volontarie e volontari saranno presenti, domenica 24 ottobre, negli spazi informativi “Io non rischio”, realizzati online e nei gazebo allestiti a Siena, Monteroni d’Arbia e Sovicille, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i cittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto. 

Per scoprire cosa ciascun cittadino può fare in termini di prevenzione, i volontari di protezione civile invitano a Siena, in piazza Salimbeni per informare sul rischio alluvione, terremoto e maremoto; in piazza Umberto a Vescovado di Murlo e a San Rocco a Pilli, in piazza degli Alunni, sul rischio alluvione.

Fondamentale per la Campagna – giunta quest’anno all’undicesima edizione – è il ruolo attivo dei cittadini che potranno informarsi e confrontarsi con l’ausilio di contenuti interattivi e dirette streaming sui social media, attraverso i quali saranno forniti spunti e approfondimenti sulla prevenzione e le calamità naturali.

“Io non rischio” – Campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico – è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima, Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica, Regioni, Province Autonome e Comuni.

Sul sito ufficiale della Campagna, iononrischio.protezionecivile.it e sui profili social dedicati (canali Facebook, Twitter e Instagram) è possibile reperire informazioni, aggiornamenti e consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto, un maremoto o un’alluvione. #iononrischio2021


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il virus è stato riscontrato in 12 Comuni. Un terzo dei nuovi contagiati risiede nel capoluogo. Cala il numero delle persone in quarantena
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca