Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:31 METEO:SIENA-1°7°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
I consigli estetici di De Luca a Bonaccini: «Lo voto, ma spunti quella barba e si tolga gli occhiali a goccia»

Attualità lunedì 23 gennaio 2023 ore 13:45

Un ventennio di cultura con i Musei senesi

Si è tenuta oggi la cerimonia per celebrare la ricorrenza che festeggia i due decenni di attività della fondazione



SIENA — Venti anni di musei senesi: ricorrono proprio oggi, 23 gennaio, infatti, i venti anni esatti dall’atto costitutivo di Fondazione Musei Senesi, sistema che riunisce e coordina oltre 40 musei della provincia di Siena. Venti anni spesi nella valorizzazione del patrimonio culturale, artistico, antropologico e scientifico delle terre di Siena, al servizio e in collaborazione con i musei del territorio, con le amministrazioni e le comunità locali.

"In questo momento storico – afferma il presidente di FMS, Alessandro Ricceri – un compleanno come questo, per un’istituzione culturale, è particolarmente significativo, soprattutto se si pensa ai cambiamenti che abbiamo dovuto affrontare: dalla riduzione di funzioni della Provincia, che è il nostro fondatore, alla crisi economica del nostro territorio, fino alle nuove configurazioni ministeriali. La nostra gratitudine va alla Provincia, appunto, alle amministrazioni comunali e alla Regione Toscana, ma anche alla Fondazione Monte dei Paschi e a tutti quei soggetti che in questi anni ci hanno sempre sostenuto e dato fiducia: il loro impegno, anche ideale, di tenere unita la proposta museale di un intero territorio è un regalo unico".

Il 2023 sarà, dunque, un anno intenso che metterà al centro del dibattito il ruolo essenziale del museo e del patrimonio culturale. Il programma di #FMS20 si muoverà attorno ad alcuni nuclei strategici: un rinnovato impegno sugli aspetti scientifici legati alle collezioni e su quelli gestionali delle reti museali: un focus particolare sulla sostenibilità, anche rispetto al ruolo sociale ed educativo dei musei; il proseguimento del percorso avviato sul tema dell’accessibilità con una declinazione ulteriore rispetto all’accoglienza; infine, momenti di partecipazione e coinvolgimento dei pubblici.

"Continuiamo a metterci in gioco – commenta la direttrice di FMS Elisa Bruttini – con un programma che offre spunti di riflessione su molti temi di cui i musei non possono fare a meno di occuparsi e su cui tutti noi siamo costretti a interrogarci. Il nostro patrimonio culturale ci rappresenta e ci appartiene, speriamo che attraverso queste tante e varie iniziative le comunità locali, ma anche i visitatori tutti, riscoprano un legame con i musei. Un desiderio da esprimere spegnendo le candeline? Che i nostri musei parlino sempre di più a chi li frequenta. Non cartoline dal passato, ma laboratori di futuro".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno