QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SIENA
Oggi 15°22° 
Domani 13°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
lunedì 14 ottobre 2019

PALIO martedì 02 luglio 2019 ore 19:50

La Giraffa vince il Palio di Provenzano 2019

Giovanni Atzeni detto Tittia

Il Palio deciso dal muso di Tale E Quale. La Giraffa sorpassa la Chiocciola dopo un Palio in testa, terzo il Drago. Cade l’Aquila



SIENA — Giraffa, Giraffa, incredibile Giraffa. Va in via delle Vergini il cencio di Massimo Stecchi, proprio sotto l’altare della Madonna di Provenzano cui era dedicato questo Palio.

Bravissimo Giovanni Atzeni detto Tittia che conquista il suo sesto Palio in groppa a Tale E Quale, cavallo di rara potenza che proprio grazie allo spunto negli ultimissimi metri soffoca il grido dei chiocciolini e dà il via all’esultanza della contrada di capitan Stefano Casini e del priore Bernardo Lombardini.

C’è molto da dire su questa carriera. La mossa matura dopo una mezzora di preparazione. L’ordine scandito dal mossiere Ambrosione faceva capire che ai posti bassi, agli sprangati, rivelatisi per tutte le prove i migliori per andare in testa, stasera sarebbe andata diversamente. L’Aquila viene chiamata per prima, la Chiocciola gli è accanto, ma poi ecco la Pantera, nemica dell’Aquila, la Torre e l’Onda, nemica della Torre. Al tutto si aggiungono i calci distribuiti da Rocco Nice (Torre) e Sorighittu (Pantera), l’irrequietezza di Chiocciola, Torre, Onda e Selva. Ma continuiamo l’ordine di mossa: sesta ad essere chiamata la Giraffa, quindi la Selva, il Bruco, il Drago e la Civetta di rincorsa.

L’allineamento e la testa al canape diventano obbiettivo non per tutti e Ambrosione, il mossiere, per ridurre la tensione dei cavalli, e anche dei fantini, fa entrare e uscire quattro volte dai canapi e, nel mezzo, butta anche giù per far fare un giretto di canter. Quando la Civetta fianca, la mossa ha molti difetti: è “giovane”, la Pantera è sul secondo canape, la Torre fa una giravolta e viene lasciata lì, l’allineamento potrebbe essere quasi accettabile.

Come visto nelle prove, la Chiocciola va in testa per restarci tre giri meno tre metri, Giraffa al centro e Bruco dall’alto gli sono molto vicine, ma con più strada da fare. La Piazza inizia a urlare, cinque contrade sono avanti, per le altre è già discorso chiuso. Chiocciola avanti e Giraffa dietro che non tenta allunghi fino alla spianata del terzo giro dove si esibirà in uno strategico tentativo sull’esterno. Per strada il Bruco viene risucchiato indietro e il Drago è l’unico che potrebbe sembrare in grado di raggiungere il duo di testa e quasi lo fa al terzo Casato, la Civetta, partita di rincorsa, riesce solo a superare il Bruco e mantenere le distanze dalle prime. Al terzo San Martino l’Aquila scivola in entrata e Brigante sarà l’unico caduto di questo Palio.

Quel che conta avviene al terzo Casato. Il fantino della Chiocciola si gira e decide di stringere il Casato per evitare il ritorno disperato del Drago, la Giraffa invece si alza e lo taglia in modo da prendere l’interno nell’ultima dirittura. Chiocciola e Giraffa nerbano disperatamente i loro cavalli chiedendogli il massimo e Tale E Quale, metro dopo metro, centimetro dopo centimetro, arriva a mettere il muso davanti. Quel che basta per portare il cencio nell’Imperiale. 

Bel Palio.

Lo hanno corso in ordine di allineamento

(contrada - nome cavallo - manto, sesso, età - proprietario - nome fantino e soprannome)

AQUILA - RENALZOS - Baio C 9 - Marcello Roti - Carlo Sanna detto Brigante

CHIOCCIOLA - VIOLENTA DA CLODIA - Baio F 9 - T.V.T. Westerman - Jonatan Bartoletti detto Scompiglio

PANTERA - SORIGHITTU - Baio C 8 - Simone Pistolesi - Luigi Bruschelli detto Trecciolino

TORRE - ROCCO NICE - Baio C 9 - Ilaria Vallone - Elias Mannucci detto Turbine

ONDA - TABACCO - Sauro C 7 - Antonio Siri - Antonio Siri detto Amsicora

GIRAFFA - TALE E QUALE - Baio C 7 - Lucia Toto  - Giovanni Atzeni detto Tittia

SELVA - REMISTIRIO - Sauro C 9 - Elias Mannucci - Andrea Coghe detto Tempesta

BRUCO - SOLU TUE DUE - Sauro C 8 - Chiara Falciani - Andrea Mari detto Brio

DRAGO - REMOREX - Sauro C 9 - Massimo Columbu - Federico Arri detto Ares

CIVETTA - PORTO ALABE - Sauro C 11 - Fabrizio Brogi - Giosuè Carboni detto Carburo



Tag

Russia, Berlusconi: «Neanche Salvini ha tolto le sanzioni»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità