comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:20 METEO:SIENA17°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
mercoledì 21 ottobre 2020
corriere tv
Coprifuoco in Lombardia, la rabbia dei ristoratori: il video della protesta

Cronaca martedì 18 agosto 2020 ore 19:00

Rogo nella tenuta di Suvignano, ipotesi dolo

Sequestrati il capannone e tutta l'area devastata dall'incendio scoppiato la notte scorsa nell'azienda confiscata alla mafia. Danni per 800mila euro



MONTERONI D'ARBIA — La procura ha aperto un'inchiesta sulle cause dell'incendio che la notte scorsa ha distrutto un capannone di duemila metri quadrati dell'azienda agricola di Suvignano, confiscata alla mafia, assegnata alla Regione Toscana e gestita da Ente Terre. Il fuoco ha bruciato 700 rotoballe e 250 quintali di seme d'erba medica e trifoglio. Nessuno è rimasto ferito ma, secondo le prime stime, i danni ammontano ad almeno 800mila euro.

Gli inquirenti non escludono che l'incendio possa essere di origine dolosa. Sul posto anche l'Arpat e i tecnici della Asl per i controlli sul tetto in eternit della struttura devastata. Anche l'assessore regionale con delega alla presidenza Vittorio Bugli ha effettuato un sopralluogo sul posto. "Questo è un luogo importante e prezioso - ha detto Bugli - occorre prestare grande attenzione. Sarebbe un guaio se quanto accaduto fosse riconducibile a qualcosa che la Regione si è impagnata a contrastare proprio con la creazione di questo luogo".

La tenuta di Suvignano si estende su 700 ettari di territorio, ha un valore di 22 milioni di euro, è stata confiscata alla mafia nel 2007 e assegnata alla Regione Toscana nel 2019. Da allora la Regione ha investito più di 1 milione e mezzo di euro nel recupero e nel rilancio dell'azienda agricola, divenuta uno dei simboli della rinascita e del riscatto dal potere oscuro della criminalità organizzata.

Il governatore Enrico Rossi ha garantito che la Regione continuerà a impegnarsi per Suvignano.

Sulla vicenda sono intervenuti anche Arci Toscana e Libera Toscana. "Esprimiamo grande rincrescimento per il  terribile incendio che questa notte ha colpito la tenuta di Suvignano - scrivono in una nota le sue associazioni - Noi continueremo nel nostro lavoro di lotta alle mafie e di educazione alla legalità indipendentemente dalle cause di questo incendio, auspicando però di conoscere il prima possibile ciò che è effettivamente accaduto questa notte a Suvignano".

SERVIZIO - Rogo provoca 800mila euro di danni nella tenuta di Suvignano


Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità