comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SIENA
Oggi 13°14° 
Domani 12°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
sabato 06 giugno 2020
corriere tv
Cosenza, aperitivo nel parco acquatico chiuso: polemiche sul figlio dell'assessore allo sport di Rende

Imprese & Professioni mercoledì 04 maggio 2016 ore 10:30

Terme Aq, bilancio con 3 milioni di fatturato

Il polo termale senese cresce con l’incorporazione di Terme di Petriolo. Integrando servizi e organi di gestione, previsto un risparmio di 40 mila euro



RAPOLANO TERME — Il 2015 porta a termine il progetto di fusione per incorporazione delle Terme di Petriolo da parte della società delle Terme Antica Querciolaia. 

Nasce così il primo polo termale integrato della provincia di Siena a maggioranza pubblica

Una società gestita attraverso un solo consiglio di amministrazione e un collegio unico dei sindaci revisori, che permetterà un risparmio di 40 mila euro grazie al processo d’integrazione di organi e servizi funzionale alla razionalizzazione dei costi. 

“Il 2015 - commenta Silvana Micheli, presidente della nuova società termale - è stato un anno di vera svolta non solo per Querciolaia e Petriolo, ma per tutto il sistema termale del territorio, che si rafforza grazie alla fusione delle due strutture. Contando sulla solidità economica della Querciolaia, rilanciamo lo stabilimento di Petriolo adottando una strategia manageriale e progettuale che consentirà risparmi, economie di scala e quindi investimenti per continuare a garantire servizi di qualità, valore e ricchezza per il territorio”.

“Il processo di fusione per incorporazione tra Querciolaia e Petriolo - spiega Alessandro Fabbrini, direttore generale - ha lo scopo di mantenere alta la qualità dell’offerta benessere del nostro territorio. Le due strutture, infatti, nascono per rispondere a target e mercati differenziati. Attraverso la nuova società, i due stabilimenti potranno continuare a essere punto di riferimento nel sistema termale della Toscana mantenendo le proprie peculiarità, con il vantaggio di una maggiore efficienza economico gestionale. 

Lo stabilimento, che è l’unico in Toscana e uno dei primi nel Paese, ad aver ottenuto la certificazione ambientale ISO 14001 e la registrazione ambientale EMAS per una corretta gestione ambientale dei servizi erogati ai cittadini e dei processi produttivi aziendali, può contare inoltre su un impianto solare, dotato di sessanta pannelli che producono acqua calda sanitaria corrispondenti al 64 per cento del fabbisogno termico di tutta la struttura, per un risparmio economico annuale di oltre 6mila.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cultura

Cronaca