comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:29 METEO:SIENA9°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
giovedì 28 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lady Mastella e la lite con gli Europeisti: «Ecco perché me ne sono andata»

Attualità venerdì 08 gennaio 2021 ore 15:45

Attacco Ascom "gestione insufficiente della crisi"

La Confcommercio senese punta il dito contro Dpcm, ordinanze e polemiche politiche. "Gli aiuti non bastano e arrivano con il contagocce"



SIENA — “Siamo consapevoli della gravità della pandemia, non occorre neanche ripeterlo. Ma siamo anche consapevoli che la crisi economica dettata dalla pandemia continua ad essere affrontata e gestita in modo insufficiente”. Non usa mezzi termini la Confcommercio Siena, che sottolinea anche amarezza e rabbia crescenti.

“Passano le settimane, i mesi, le stagioni ed il senso di disorientamento che si prova è sempre maggiore - fa notare il direttore Daniele Pracchia - Il nostro non è un giudizio pregiudiziale, è la cruda analisi dei fatti per come si sono susseguiti in questi mesi e che evidenziano solo l’inadeguatezza di chi sta gestendo la crisi. L’affastellarsi di Decreti legge, Dpcm, Ordinanze, condito dalle polemiche politiche che sono sempre più insopportabilmente stucchevoli hanno il solo effetto di far crescere la rabbia”.

“Rabbia per gli aiuti che sono palesemente insufficienti e oltretutto arrivano con il contagocce. Rabbia per la chiusura definitiva di tante attività e con esse chiudono anni di vita, di speranze, di sacrifici ai quali lo Stato non sa dare risposta. Rabbia per non vedere una reale solidarietà verso chi è costretto a non lavorare” aggiunge Pracchia.

“Saremmo curiosi di conoscere quanto sono costati, in questi 10 mesi, i consulenti, i comitati, i commissari nominati per coordinare il Governo nella gestione della crisi – termina il direttore - Visti i risultati, dalla sanità alle scuole per arrivare all’economia, non si possono certo definire soldi ben spesi. Ci piacerebbe saperlo, così che anche da queste piccole cose si possa valutare la qualità della classe politica di questo benedetto assurdo Bel Paese”.

Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità