Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:31 METEO:SIENA-1°7°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
I consigli estetici di De Luca a Bonaccini: «Lo voto, ma spunti quella barba e si tolga gli occhiali a goccia»

Politica mercoledì 30 novembre 2022 ore 14:35

​Il Consiglio comunale saluta il nuovo assessore

Tanti i temi all'ordine del giorno dell'assemblea cittadina che si è tenuta questa mattina. Dalla festa della Toscana al nuovo componente della Giunta



SIENA — Una seduta fitta di argomenti quella di oggi in Palazzo pubblico. Il Consiglio comunale di Siena, nella seduta odierna, ha celebrato la festa della Toscana. E’ stato il Presidente del Consiglio Comunale Marco Falorni a intervenire ricordando il 30 novembre 1786, quando la Toscana fu il primo Stato al mondo ad abolire la pena di morte.

“Oggi, 30 novembre – ha detto il presidente nel suo intervento in apertura della seduta odierna del consiglio comunale -, si celebra la Festa della Toscana, ricorrendo l’anniversario dell’abolizione della pena di morte, avvenuta nel 1786. In proposito, vorrei fare una citazione di molto antecedente. ‘Per la qualcosa vi prego e costringo che voi poniate quel rimedio che vi pare, e più convenevole; sì che si ponga rimedio a tanta abomimazione. Non vorrei, però, che egli perdesse la vita: ma d’ogni altra pena io sarei molto consolata’. Sono parole di Santa Caterina, scritte nella lettera 170 a Pietro marchese del Monte, podestà di Siena. Caterina parlava di un giovane che aveva compiuto un reato grave, ma ella non voleva che morisse, affinché potesse pentirsi. Ma la Santa senese chiedeva anche una pena certa e severa, tema ancora oggi di attualità. Caterina non era una femminista, ma si comportava da donna che considerava la parità come cosa naturale. E nessun uomo, per quanto potente, ha avito il coraggio di scrivere al Papa, in tutta la storia, “siate virile, e non fanciullo”, e di scrivere al re di Francia “adempirete la volontà di Dio, e la mia”.

Dopo la conclusione dell'intervento di Falorni il Consiglio ha approvato Convenzione urbanistica fra l’Università degli studi di Siena e il Comune di Siena per l’attuazione della previsione urbanistica relativa all’intervento diretto in Strada delle Scotte, via Berlinguer, via Veterani dello Sport per la realizzazione del nuovo complesso didattico delle Scotte e per la realizzazione di un’area a parcheggio pubblico sa raso lungo la Strada delle Scotte di 160 posti.

Dopodiché l'assise ha dato il benvenuto al nuovo assessore Michele Capitani, con delega a urbanistica, edilizia privata, sito Unesco, digitalizzazione e semplificazione edilizia, che va a sostituire Francesco Michelotti eletto parlamentare nelle file di Fratelli d'Italia.

“Voglio dare il benvenuto a Michele Capitani, nuova aggiunta alla nostra squadra”. Così il sindaco De Mossi sul nuovo ingresso in Giunta - Capitani, che è figura con all’attivo positive e utili esperienze anche come amministratore pubblico, erediterà alcuni importanti e delicati dossier dal suo predecessore, Francesco Michelotti. Sono sicuro che farà bene, nell’interesse della comunità senese e del suo sviluppo, proseguendo un percorso di operazioni di modernizzazione e semplificazione, molto utili al territorio, che la nostra giunta ha fatto in materia urbanistica”.

Capitani, 39 anni, senese, laureato in giurisprudenza e dirigente Istituto Vendite Giudiziarie di Siena ed Arezzo, consigliere comunale dal 2006 al 2011, esponente del centro destra senese prima con Alleanza Nazionale e poi con Fratelli d’Italia, ha rassegnato nella giornata di ieri le proprie dimissioni da membro del cda della Fondazione Santa Maria della Scala, vista l’incompatibilità tra i due incarichi.

“Mi metto a disposizione della città per proseguire l’ottimo lavoro svolto dall’ex assessore Michelotti – dichiara Capitani – Nei prossimi giorni incontrerò gli uffici e tutto lo staff dell’assessorato, vero motore pulsante della macchina comunale, è certamente anche grazie a loro che si raggiungono risultati importanti. Questo cambiamento che mi riguarda sarà nel nome della continuità rispetto al lavoro svolto".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno