Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:29 METEO:SIENA17°33°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
martedì 22 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Autocisterna a fuoco sulla A1, autostrada chiusa e coda di 10 chilometri

Attualità venerdì 20 novembre 2020 ore 12:43

Il Comune si prende cura degli animali vaganti

Rinnovata la convenzione con l’Associazione senese per il servizio di cattura, custodia, cura e mantenimento dei cani e gatti



SIENA — Cura e mantenimento degli animali vaganti. Il Comune di Siena ha riconfermato la convenzione tra il Comune e l’Associazione Senese Salute e Tutela animali (A.S.S.T.A.) per il servizio, svolto di cattura, custodia, cura e mantenimento dei cani e gatti vaganti rinvenuti all’interno del territorio, nonché per la gestione degli affidi e adozioni con l’obiettivo di tenere sotto controllo il fenomeno di randagismo.

"Una riconferma dettata dalla correttezza del lavoro svolto dall’associazione verso gli animali del comune di Siena tenuti nel canile a Collepinzuto - ha sottolineato l’assessore all’Ambiente Silvia Buzzichelli - e dal fatto che il Comune ha registrato soddisfazione nella conduzione delle attività tese al benessere psicomotorio degli animali e alla loro socializzazione con gli esseri umani per favorirne l’adozione". 

Un appello anche all'adozione. L'assessore, infatti, ha ricordato quanto sia importante, specialmente per le persone sole, avere la compagnia di un animale.

La struttura, nonostante la pandemia, è tutt'ora aperta e operativa.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 20 i casi di mutazione al virus riscontrati in tutta la Asl Toscana sud est. Ecco la situazione nel territorio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

CORONAVIRUS