comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:29 METEO:SIENA9°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
giovedì 28 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lady Mastella e la lite con gli Europeisti: «Ecco perché me ne sono andata»

Attualità lunedì 23 novembre 2020 ore 15:31

​Differenziata, in un anno superato il 50%

E’ il traguardo raggiunto in città con la riorganizzazione del servizio. Installati nuovi contenitori e cassonetti “intelligenti”



SIENA — In un anno Siena sfonda il tetto del 50 per cento nella raccolta differenziata. Sono i numeri a testimoniare il balzo in avanti. Il dato puntuale di ottobre 2020 registra una percentuale di raccolta differenziata al 51 per cento, con un aumento di quasi dieci punti rispetto ad aprile 2019 (42% circa), il mese in cui si fu avviata la revisione del servizio.
Al traguardo si aggiunge un altro tassello: contenitori di raccolta nuovi e tecnologici, efficientamento dei servizi e coinvolgimento della cittadinanza. A Siena va avanti a ritmo spedito la riorganizzazione dei servizi di raccolta dei rifiuti con contenitori ad accesso controllato già a disposizione di cittadini e imprese in gran parte della città.
Non solo: sono state coperte le zone di Isola d’Arbia, Scacciapensieri, San Miniato, San Prospero e fuori porta Camollia, mentre in questi giorni viene ultimato lo step 7 della riorganizzazione con i nuovi cassonetti ‘intelligenti’ posizionati nella zona della stazione (piazza Carlo Rosselli) e di viale Mazzini.
In sintesi: un sistema di raccolta flessibile che attraverso i contenitori utilizzabili con la 6Card, la tessera associata all’utenza Tari, consente di raggiungere gli obiettivi indicati dalla legge. Il contenitore dell’indifferenziato è dotato di una calotta volumetrica finalizzata da un lato a incentivare cittadini e imprese nel differenziare correttamente i rifiuti; dall’altro, quando il servizio sarà a pieno regime, permetterà di introdurre un sistema di tributo legato all’effettiva produzione di rifiuti.
“Ognuno di noi, in futuro, pagherà il servizio in base alle modalità di conferimento – commenta l’assessore all’Ambiente Silvia Buzzichelli –. I virtuosi saranno premiati mentre chi non rispetterà le regole sarà penalizzato. L’obiettivo è aumentare la raccolta differenziata”.
Per contrastare il fenomeno del “rifiuto selvaggio”, Comune e Sei Toscana hanno potenziato i servizi di ispettori ambientali e degli eco-informatori, che si affiancano al punto informativo a disposizione dei cittadini in via Simone Martini 57 (aperto il lunedì e il sabato dalle 9 alle 13 e il mercoledì dalle 15 alle 19).
Infine su richiesta dell’amministrazione comunale, Sei Toscana ha ripreso le attività di sanificazione e igienizzazione delle postazioni di raccolta, nell’ambito dei servizi legati al contrasto della diffusione del Covid. 

Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità