comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:52 METEO:SIENA9°  QuiNews.net
Qui News siena, Cronaca, Sport, Notizie Locali siena
giovedì 03 dicembre 2020

TURBATIVE — il Blog di Franco Bonciani

Franco Bonciani

Franco Bonciani, fiorentino, uomo di sport in generale e piscinaro in particolare. Con uno sguardo attento e scanzonato su quello che gli succede attorno

Se Giuseppe Conte si veste da Giovanna d'Arco

di Franco Bonciani - lunedì 19 ottobre 2020 ore 12:54

“Mi giungono voci”. Se non l’avessi sentito in diretta tv avrei potuto pensare che le parole fossero di Giovanna D’Arco, ma era il presidente del consiglio Giuseppe Conte ad averle pronunciate. Stava parlando delle palestre... “e delle piscine”, come si è affrettato ad aggiungere e come se si stesse parlando della stessa cosa, degli stessi ambienti, delle stesse problematiche. Un po’ come se si parlasse di Stanlio e Ollio, Franco e Ciccio, tarallucci e vino, che vanno sempre insieme

Qualcuno dovrebbe spiegargli che fra palestre ed acqua clorata ci sono alcune differenze, magari potrebbero cominciare i luminari del Comitato Tecnico Scientifico. Non sarebbe male se il ministro Spadafora gli fornisse delucidazioni circa l’attività sportiva dilettantistica, che ricomprende oltre il 90% dello sport italiano, quella professionistica e quella amatoriale, se solo Spadafora sapesse di cosa sta parlando. 

Credo che per quanto riguarda lo sport italiano il discorso di Conte di ieri sia stato uno dei punti più bassi toccati dalla nostra politica. La minaccia di chiudere tutte le palestre fra una settimana (... e le piscine...) perché gli "giungono voci" che qualcuno fa il furbo rientra nella serie “quando torni a casa dai uno schiaffo a tua moglie, tu non sai perché ma lei si”.

Molti impianti hanno riaperto a Maggio, spendendo soldi che spesso non avevano per adeguarsi alle norme. Hanno impegnato energie, risorse ed attenzioni per dare regole e farle rispettare. Di ogni utente, abituale o occasionale, noi gestori abbiamo raccolto i dati conservandoli per due settimane per tracciarne la presenza: accessi su prenotazione, numero chiuso, rilevamento temperatura (qualcuno con la febbre è stato rimandato a casa), app, risme di carta per autocertificazioni... Da allora, e stiamo parlando di piscine e di oltre cinque mesi, non abbiamo notizie di centri sportivi come focolai, non siamo e non saremo discoteche o piazze incontrollate

In tutto questo periodo c’era modo, e si doveva fare, si può e si deve fare, di intervenire scovando i furbi. Magari sarebbe stato bello pensare, per dirne una, che a metà Settembre le scuole riaprivano: hanno pensato ai banchi con le rotelle invece di organizzare un sistema di trasporti, orari, protocolli di sicurezza e assicurare la presenza dei docenti.

Adesso si va sul “si dice”, “mi giungono voci”, si fa d’ogni erba un fascio col rischio che, per qualche furbo, ci rimetta un intero settore fondamentale per la vita sociale di un paese che si vorrebbe civilmente avanzato. 

Caro Presidente Conte, eviti di fare il maoista de’ noantri: colpire tutti per educarne uno. Venga in piscina, indossando la mascherina: soprascarpe e gel per le mani li forniamo noi. Poi, se non ha la febbre, la facciamo entrare e si ragiona, magari su un paio di cose si fa una propria idea, altro che “mi giungono voci”... 

La aspettiamo fiduciosi.

Franco Bonciani

Articoli dal Blog “Turbative” di Franco Bonciani

 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS